mercoledì 15 maggio 2013

Sibau e il giuramento in dialetto.

La prima uscita ufficiale per il neo eletto Sibau (ex-sindaco di San Leonardo) al Consiglio Regionale è stata quella del giorno del Giuramento. 
In quest'occasione ha fatto richiesta di poter giurare, oltre che in italiano, anche in dialetto locale. Ovviamente il Consiglio Regionale ha negato questa richiesta specificando che le uniche lingue consentite sono l'italiano, lo sloveno e il tedesco. 
La questione è abbastanza ovvia dato che stiamo parlando di dialetto e non di lingua, nonostante si stia tentando di sintetizzare i dialetti locali sotto la voce di "Natisoniano", per il quale sono stati spesi soldi (e non pochi). 
Sono curioso di sapere in quale dialetto voleva esprimersi, forse quello di Iesizza? O quello di Montefosca? 
Ora c'è da aspettarsi che qualcuno giuri in bisiacco o triestino o nel dialetto italianizzato di Ponte San Quirino?
Penso che quella di Sibau sia stata solo una provocazione, magari per dare un "segnale" di qualche tipo.
LINK ALL'ARTICOLO DEL MESSAGGERO

47 commenti:

  1. ma certo che è una provocazione ed un mettere le mani avanti per farsi "bello" nei discorsi da bar.
    Perchè in 14 anni a S.Leonardo non ha mai pronunciato una parola (e nemmeno letto il giuramento da sindaco)non solo in sloveno,ma nemmeno nel suo dialetto.
    Claudio D.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sibau ha semplicemente provato a esaudire un desiderio oltre che suo,di parecchi abitanti delle valli.gli e'stato chiesto da diverse persone infatti di recitare il giuramento anche in dialetto locale in quanto rappresentante di queste zone.a chiedere penso non ci sia niente di male.ma voi siete i soliti polemicanti.segno evidente che comunque a voi pochi,pochissimi sostenitori della minoranza slovena questa cosa da'fastidio.ma non c e da stupirsi.non so poi con che coraggio scrivete che son stati spesi tanti soldi per il natisoniano,quando saranno un decimo se non un centesimo di quelli spesi a sostegno della minoranza slovena.minoranza assai debole nel territorio valli del natisone.ogni tanto si farebbe una gran bella figura a tacere

      Elimina
  2. Un esempio molto semplice: il Comune di Stregna ha impegnato circa 2.200 o 2.600 euro per il progetto del dizionario del Natisoniano e ha ricevuto solo 20 copie. Direi che 110-130 euro a copia siano un vero sproposito per un dizionario che non si è neanche capito a cosa serva, dato che fa riferimento a un dialetto che ha mille sfumature linguistiche da vallata a vallata.
    Per me è stato un bello spreco.

    RispondiElimina
  3. direi niente in confronto ai soldi spesi annualmente per la minoranza slovena.minoranza slovena assai debole sul tertitorio.lo dimostrano anche i pochissimi voti presi dal principale candidato alle regionale per la slovenska skupno delle valli.40mila euro annui spesi per uno sportello bilingue quando le strade fanno pieta' sono uno scempio.piu tantissimi altri soldi che non si sa nemmeno dove vadano a finire.quindi evitiamo di fare polemica quando non si ci si puo'permettere di farla.sena. vergogna proprio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beata Ignoranza!

      Elimina
    2. beata ignoranza perche'?

      Elimina
    3. soliti repubblichini che citano tanto questa Identità quando non sanno nemmeno loro cosa vuol dire... minoranza slovena assai debole tanto che la scuola bilingue ogni anno ha più iscritti, quella di San Leonardo sempre meno... ma queste sono solo demagogie dei filoslavi comunisti mangia bambini, no?

      Elimina
    4. A san leonardo non hanno memmeno i soldi per le fotocopie....alla bilingue hanni soldi a palate....la parola EQUITÁ è un utopia?

      L.T.

      Elimina
    5. Beata ignoranza in quanto con quei soldi non si possono asfaltare le strade! Se il candidato della Slovenska Skupnost ha preso pochi voti è perchè hanno sbagliato candidato, vecchio e con idee vecchie. A pochi la politica interessa seriamente, meglio dividersi in fazioni opposte e non fare gruppo, piuttosto che lavorare insieme e cercare di portare avanti qualsiasi cosa, anche lo sportello bilingue.

      Elimina
    6. Alla scuola bilingue finisce la carta igienica a marzo come nelle altre scuole statali, noi genitori paghiamo tutte le gite e i bambini vivono da tre anni il disagio di una sede spezzata in tre, con norme sulla sicurezza quotidianamente violate! Con la mensa (che paghiamo noi!) al di là della strada...e le medie in uffici. Alla faccia dell'equità! Prima di parlare, per piacere si informi, bene, ma bene. Elisa

      Elimina
    7. condivido il commento "Beata ignoranza"

      Elimina
    8. A ME RISULTA CHE I COMUNI DIANO DEI CONTRIBUTI PER LA MENSA.....

      P.

      Elimina
    9. A me risulta che i comuni diano contributi a tutte le scuole!!!
      G.

      Elimina
  4. ignoranza?????ha completamente ragione....la gente è stufa di vedere lo sperpero di denaro pubblico per questa PSEUDO MINORANZA....Amerigo....contesti 2600 euro spesi "una tantum" per un dizionario....ma dei 40000 euro spesi per lo sportello bilingue non dici nulla...se la minoranza esiste, perché si rifiuta di venire censita???forse perché i fondi destinati ad essa sono TOTALMENTE SPROPORZIONATI?e poi....tu se nn sbaglio...sei originario di San Pietro....e credimi...tutti mi confermano (sorella compresa :p)che hai sempre parlato italiano...se appartenessi a codesta minoranza, la tua MADRE LINGUA sarebbe quella slovena....eppure non mi sembra che lo sia....

    LUCA TRUSGNACH

    RispondiElimina
    Risposte
    1. identità Italiana.. trusgnach è sicuramente un cognome italianissimo...

      Elimina
    2. Cittadinanza Italiana, Cultura Slava. Mi spiace Luca ma le radici culturali sono Slave.
      Siamo nel 2013 e stiamo ancora discutendo sull'identità delle Valli. Se avete problemi a riconoscervi, guardatevi allo specchio (slavi, italiani, comunisti, fascisti, cattolici e tutti quelli che abitano questo lembo di terra). Rivendicate qualcosa che non avrete mai e non avete mai avuto. Italiani piccoli di fronte a Mussolini, Slavi infimi di fronte a Stalin, Democristiani in balia del potere di qualche avvocato di Cividale. Sempre a lavorare e chinare la testa, incapaci di parlare e di confrontarsi. Sinistra o Destra si sono perse nei discorsi al Bar dove tre bevono e uno legge loro il giornale. Purtroppo anche qui come altrove le persone si ritrovano unite solo per tifare la Nazionale Italiana. Che sgradevole immagine che date alla gente che vi osserva dall'esterno, a tutti gli effetti figli della classe politica che ora ci governa.

      Elimina
  5. Caro Luca, in effetti i 2600 euro "una tantum" non sono tantissimi, ma devi sommare anche il contributo che hanno dato gli altri comuni delle Valli e sicuramente si arriva a una cifra che può essere 10 volte tanto.
    Per quanto riguarda lo sportello bilingue, anch'io penso sia abbastanza inutile, meglio spendere i soldi in altri modi (ovviamente stiamo parlando di soldi stanziati in base alla legge 482, non possiamo asfaltare le strade con quei soldi).
    Per quanto riguarda le mie appartenenze posso garantirti che non appartengo a nessuna minoranza, non sono iscritto a partiti o cose del genere e da sempre frequento le persone sincere senza catalogarle a destra o sinistra.
    Comunque non scendere troppo sul personale, non è molto elegante commentare i post con aspetti privati delle persone, preferisco rimanere sul confronto politico. Per il resto ci sentiamo in chat su FB, come sempre. :p

    RispondiElimina
  6. A mio avviso è un comportamento da evitare. Non porta a nulla se non ad una chiusura degli altri. Spero a questo punto che lo abbia letto in Sloveno, altrimenti non mi è chiaro il messaggio che ha voluto trasmettere.
    Igor

    RispondiElimina
  7. per Luca: parliamo in italiano in questa zona a causa di tutte quelle politiche finalizzate all' italianizzazione delle Valli a partire, in primis, dal Regno d' Italia ( apertura delle scuola magistrale a San Pietro), in secondo aspetto dal fascismo in maniera più massiccia e capillare. Siamo di origine slava a tutti gli effetti ma diventati italiani con la "forza" ( non parliamo del periodo post guerra con la Gladio a farla da padrone e i "filosloveni" perseguitati per le loro idee).Questa è una totale provocazione a mio avviso da parte di Sibau che causa ulteriori tensioni tra le parti.

    RispondiElimina
  8. Secondo me se non ci fossero i milioni di euro di contributi questo argomento non lo toccherebbe nessuno ....

    L.T.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quale argomento?

      Elimina
    2. MINORANZA SLOVENA....ma firma i tuoi messaggi col nome...non restare anonimo

      Elimina
    3. Una questione esclusivamente economica! Questo mi rallegra!
      Igor

      Elimina
  9. Per esser precisi sono 2277,77 euro dati al Comune dalla Comunita' Montana come contributo per interventi in favore delle lingue minoritarie.

    RispondiElimina
  10. Dopo il video promozionale...mi aspetto di tutto!!!

    RispondiElimina
  11. Info sui commenti: invece di rispondere ai commenti esistenti potete farne di nuovi, in modo tale che vadano in calce, evitando così l'annidamento e la difficile lettura.
    Gli anonimi possono anche firmarsi con nomi di fantasia così da poter rispondere più facilmente ai singoli interventi (se ci sono 10 anonimi poi non si capisce niente!). Grazie.

    RispondiElimina
  12. esatto milioni di euro!comunque non tutti quelli che vanno alla scuola bilingue si sentono filosloveni o appartenenti all minoranza slovena.tanti mandano i propri figli per insegnarli una lingua in piu.il che è una cosa positiva.ma io come tanti altri mi chiedo:ma se vi sentite cosi tanto sloveni e volete a tutti costi parlare lo sloveno ma perchè non varcate il confine di caporetto?è aperto da qualche anno se non lo sapevate.nessuno vi impedisce di sentirvi sloveni ma però abbiate la cortesia di non lamentarvi e di non criticare il novanta per cento della popolazione valligiana che si sente orgogliosamente italiana e che difende il proprio dialetto e la propria cultura.e smettetela di dire che vengono spese enormi cifre a sostegno del dialetto quando, ripeto, ogni anno per la vostra minoranza vengono spese cifre esorbitanti,gran parte delle quali non si sa nemmeno dove vadano a finire.venissero investiti per il bene della comunità,per il bene del territorio nessuno direbbe niente.ma è evidente che non è cosi.la gente delle valli non è antislovena come pensate voi.anzi....è solo orgogliosa del proprio dialetto e delle proprie tradizioni e non vuole imposizioni da nessuno giustamente. lele

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu parli di difendere il nostro dialetto ma i nostri politici ( i nostri sindaci che la pensano come te) per la maggior parte non lo usa questo dialetto e non lo trasmette ai propri figli... e poi difendere da cosa? il nostro dialetto è nato per un ambiente puramente agricolo, difatti abbiamo termini per ogni tipo di attrezzo, ma si limita all'agricoltura... per mantenerlo vivo per forza bisogna attingere allo sloveno, che è la lingua da cui deriva, e non dall'italiano.. è incoerente dire manteniamolo vivo il Nostro dialetto se poi lo italianizziamo, non credi?
      C.

      Elimina
  13. Ciò che colpisce, e molto più dei "MILIONI" (bitches please!), sono le gravi lacune grammaticali e sintattiche dimostrate da L. T. & Co. nell'uso della lingua italiana. Il fatto che sia un'ex-alunna della bilingue a farvelo notare dovrebbe essere abbastanza umiliante. Potrei citare Sgarbi, ma preferisco la saggezza popolare friulana di mia nonna: "o veis un cjàf che nencje il purcit lu mangje!" (chiedo scusa per il mio analfabetismo friulano)
    Martina Marmai

    RispondiElimina
  14. e'un dialetto appunto.normale che attinge dallo sloveno.come tutti i dialetti attingono dalla loro lingua madre.voi non rispettate chi vuole parlarlo e mantenerlo.lo dimostra per l ennesima volta questa ridicola polemica nata perche un consigliere regionale ha solo chiesto con educazione(cosa che voi non conoscete) di recitare il giuramento anche in dialetto per accontentare la volonta'sua e di molti valligiani.accettando con altrettanta educazione il rifiuto.siete impostori ridicoli.senza rispetto e con parecchia ignoranza di base a mio avviso.grosse risate comunque da parte nostra.lele

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La prego, se La prenda pure con lo sloveno, ma almeno l'italiano cerchiamo di rispettarlo! Mai sentito parlare dei congiuntivi???
      M. M.

      Elimina
  15. Educazione che qualcuno ha dimenticato, a quanto pare!
    Igor

    RispondiElimina
  16. sibau a telefriuli ha detto di non sapere nulla della Stazione Topolo. A Savogna al concorso su Ivan Trinko ha dichiarato tranquillamente di non sapere nulla di questo personaggio.Honsell il sindaco di Udine ne ha invece parlato per un quarto d'ora. Ma dove vive questo sibau? La pochezza intellettuale di questi nostri personaggi è immensa e questi poi dovrebbe rappresentarci in consiglio regionale ?

    RispondiElimina
  17. o mio dio cosa mi tocca sentire...allora....primo riguardo a ivan trinko non ha detto che non sa nulla, ma che non lo conosce bene come voi.cosa cè di tanto grave? riguardo a topolò ha detto che è una festa che sta andando avanti con le sue gambe ma che ce ne sarebbero anche altre di cui parlare.di piu non ha aggiunto a mio avviso non perchè non la conosce ma perchè non ha voluto .giustamente !! ma tu pensi che per rappresentare le valli in regione bisognerebbe parlare e conoscere bene la stazione topolò??io penso esattamente il contrario.penso che meno se ne parli e meglio è.il tutto per evitare di macchiare l immagine delle valli.ci son stato una volta e non sono riuscito a starci per più di dieci minuti.a mio parere tutti i soldi destinati a quella festa dovrebbero essere drasticamente ridotti per investirli anche su altre manifestazioni ed eventi.honsell probabilmente ne ha parlato perchè si è informato a riguardo ma non di certo perchè la conosce o perchè ci è stato. L.

    RispondiElimina
  18. si c'era ad esempio il BURNJAK tipicamente slavo o sloveno ora diventato "tipicamente friulano" o addirittura "tipicamente americano" infatti ora si viene accolti a Tribil da uno striscione che scrive "WELCOme" e da allora stà riscuotendo sempre più successo. Per quanto riguarda Trinko, se Honsell si è informato ,credo avrebbe potuto farlo anche sibau ed evitare la magra figura. Comunque è difficile leggere così tante scemenze in così poche righe... Auguri Josko

    RispondiElimina
  19. ma che bravo honsell...si e' premurato di informarsi chi fosse trinco per poter fare bella figura davanti alle telecamere.non preoccupandosi pero dei bilanci comunali arrivando a natale senza nemmeno i soldi per le luminarie.pero adesso sa chi e'trinco.e'questo l importante.per voi! che pur di criticare vi perdete dietro a abnormi cavolate.le magre figure sono altre ricordatelo.sibau ha cose piu importanti a cui pensare che andare a informarsi su chi era Ivan Trinko

    RispondiElimina
  20. tipico esempio di come viene politicizzata la cultura.....ah si ....Topolò....gran bella manifestazione...gente molto curata e distinta che non sa nemmeno cosa sia uno spinello riempie questa frazione per 2 settimane a osservare degli artisti di fama mondale...gravando sulle spalle di tutti noi...e questa è la cultura STOP AI FINANZIAMENTI

    RispondiElimina
  21. Non avete niente da dire del Mittelfest che di soldi ne riceve 40 volte tanto ??

    RispondiElimina
  22. quando il Burnjak era slavo mai nessun politico era presente. Ora che è "tipicamente americano" sono li in fila ogni domenica compreso il sibauuu.... forse intendi questo per cultura politicizzata ??? Josko

    RispondiElimina
  23. i politici ci sono sempre stati.con la differenza che prima non venivano invitati,mentre adesso no.comunque la scritta welcome non sta a significare che la festa e'americana.probabilmente,come in tutte le feste e manifestazioni in cui e'presente anche diversa gente dall estero si vuole solamente dare il benvenuto in una lingua comprensibile a tutti.parlata e capita in tutto il mondo tranne che da noi purtroppo.concludo diciendo che paragonare topolo'al mittelfest mi sembra una bestemmia.c e un.abisso tra le due manifestazioni.mi sembra logico che una festa di una portata e di una qualita cento volte superiore all altra riceva molti piu contributi.ricordiamo comunque a tutti che a topolo'sono state fatte delle ottime ristrutturazioni a tutte le case sempre grazie a questi finanziamenti.finanziamenti dati per b&b e case vacanza mai utilizzate...

    RispondiElimina
  24. certamente sibau ha cose molto più importanti da fare che il povero Honsell. Fra 150 anni "vista la statura dell'uomo"celebreremo sicuramente il nostro sibau.... Josko

    RispondiElimina
  25. Mah, scusate forse noncentra nulla, ma volevo segnalarvi un link interessante

    http://www.mondocrea.it/itfriuli/story$num=213&sec=1

    Mentre noi continuiamo a farci guerra su queste questioni, altre minacce forse più grandi si fanno avanti. Perchè non ci riuniamo e vediamo di parlare di questo problema e su cosa possiamo fare?

    RispondiElimina
  26. Sembra che a tal proposito qualcosa si stia muovendo. Sulla scia dei recenti incontri di Cividale e di Palmanova presto ci sarà a San Pietro un incontro sul'elettrodotto Udine Okroglo. All'ultimo incontro di Palmanova erano presenti anche alcuni sindaci e concittadini delle Valli (cfr. https://www.facebook.com/comitato.friulirurale?hc_location=timeline, COMUNICATO STAMPA 274, 31/5/2013
    LAGRO AQUILEIESE E RINATO! PALMANOVA 31/5/2013).
    QUindi stiamo all'erta!

    RispondiElimina
  27. che sia dialetto sloveno o sloveno vero e proprio, non si potrebbe iniziare ad utilizzarlo in questo blog? sia nei commenti per chi lo conosce, ma soprattutto in ciò che si pubblica!

    RispondiElimina
  28. La mappa parla chiaro...facciamo uno sforzo PROSIM!

    RispondiElimina